FELETTIG – VALUTAZIONI SUL FUTURO DEL TERRITORIO DEL FVG

FELETTIG – VALUTAZIONI SUL FUTURO DEL TERRITORIO DEL FVG

Il nostro uomo ha idee chiare su ciò che potrebbe servire per valorizzare il territorio regionale.

 

E’ consapevole che i finanziamenti elargiti agli amici degli amici hanno arricchito pochi e ignorato tutti gli altri.

 

Sul territorio e la sua valorizzazione pare sapere cosa c’è che non va, come la sua analisi, qui di seguito riportata, dimostra:

<<Abbiamo dei territori che tutti riconoscono per la loro inestimabile bellezza e che abbiamo l'obbligo di valorizzare al meglio. Penso per esempio alle Valli del Natisone, luoghi magnifici che per scelte sbagliate sono stati tagliati fuori da ogni logica turistica. Queste zone quindi vanno aiutate, ci deve essere un sostegno da parte della regione. Altro problema da affrontare è quello dei trasporti. Il Friuli Venezia Giulia è mal collegato con il resto d'Italia. Non è possibile che per ogni spostamento dobbiamo recarci a Mestre o a Venezia perché altrimenti non abbiamo i mezzi a disposizione. Il Friuli Venezia Giulia deve sapere sfruttare la sua specialità di essere il crocevia tra l'Italia, la Slovenia e l'Austria.>>

 

A questo punto, il P.I.N. sarebbe curioso di sapere dal candidato qualche aspetto ulteriore.

 

Come affronterebbe i diversi problemi nel concreto?

 

Quali sono le sue priorità?

 

Ha una road map per ognuno di questi?

 

Come agirebbe?

 

Ci faccia pure degli esempi specifici, magari uno solo, anche perché ci rendiamo conto che le tematiche sono amplissime.

 

Mattia Uboldi

ELEZIONI FVG – IL P.I.N. SCEGLIE FELETTIG

ELEZIONI FVG – IL P.I.N. SCEGLIE FELETTIG

Chi sarebbe Pieralberto Felettig?

E’ un candidato alle regionali 2018 del Friuli Venezia Giulia di Forza Italia, partito che il P.I.N. NON supporta, in quanto è sua politica portare avanti solo le sue idee.

Tuttavia è politica del P.I.N. dare spazio a candidati di partiti diversi, se li riconosce come validi e onesti.

 

Innanzi tutto, va detto, che il Felettig è un politico (già Vice Sindaco di Cividale del Friuli), inteso nel senso lato del termine, “prestato” all’imprenditoria: dalla politica si allontanò in passato, un po’ schifato da certe dinamiche, per farsi largo nel mondo del lavoro, e fare per la gente lavorando con la gente.

 

Quello che ci piace di lui, oltre ai trascorsi, sono due caratteristiche, molto simili a chi qui scrive: è un rompi balle, e non le manda a dire, sia agli avversari che agli alleati.

 

Per il resto, di seguito la sua presentazione ufficiale:

<<Ha 42 anni, è sposato con Paola e papà di 2 bambini, Vittoria e Alessandro.

Diplomato al Liceo Scientifico, frequenta e si laurea nel 2000 in Scienze Internazionali e diplomatiche con il massimo dei voti con la tesi sullo sviluppo territoriale del Friuli Orientale, con focus estero sulla Slovenia e Austria.

Dal 1999 è titolare di partita IVA e svolge l'incarico di consulente aziendale: pianificazione, sviluppo e comunicazione per diverse aziende e cooperative friulane. In questa fase approfondisce lo studio dei fondi europei e dei finanziamenti agevolati per le imprese collaborando alla promozione dei Fondi PSR, FESR e FSE della Regione FVG e del Veneto.

Dal 2000 al 2010 è anche Vice Sindaco e Assessore al commercio e alle attività produttive del Comune di Cividale del Friuli. Tra gli altri compiti rappresenta il Comune nelle commissioni provinciali per l'edilizia residenziale pubblica e nella Comunità Montana.

Dal 2010 si allontana dalla politica per dedicarsi esclusivamente all'azienda OMNIADOC SpA: società operante nel settore della gestione documentale e della sicurezza dei dati, diventando azienda leader in Italia con 9 sedi in tutto il nord Italia e 124 dipendenti.>>

 

Mattia Uboldi